Home

Malvasia di Bosa è un vino italiano DOC della Sardegna occidentale, che copre vini bianchi realizzati quasi esclusivamente dalla varietà di uva Malvasia di Sardegna. È stato introdotto come DOC nel luglio 1972, appena un mese dopo la sua controparte meridionale Malvasia di Cagliari.

Malvasia è il nome di varietà di uva da vino, sia rosse che bianche, che vengono utilizzate in tutta l’Italia. Si trovano anche in Francia sotto la sembianza di Malvoisie. Sebbene l’etimologia non sia stata confermata, il nome è stato rintracciato nel porto del monte Peloponneso di Monemvasia in Grecia. Nel caso dei vini Malvasia di Cagliari, la Malvasia in questione è Malvasia di Sardegna.

malvasia-di-bosa-vino

Un vino di Malvasia di Bosa deve essere ottenuto da almeno 95% uve di Malvasia di Sardegna. Questa è una delle condizioni più severe imposte su uno dei vini DOC della Sardegna, lasciando solo un margine di margine del 5% per le variazioni di vite nei vigneti. La Disciplinare di Produzione (il documento legale che descrive i requisiti per tutti i DOC) afferma che questo è “per favorire l’impollinazione” ed è permesso “purche le uve da essi provenienti non sono utilizzate nella preparazione dei vini”. Traducibilmente, questo significa che l’indennità del 5% è fatta solo per consentire l’impollinazione incrociata nei vigneti e a condizione che i produttori di vino tentino di escludere queste uve quando fanno i vini Malvasia di Bosa. Rispetto alle restrizioni di produzione altrimenti rilassate imposte dai DOC della Sardegna (esemplificata da rendimenti incredibilmente elevati), questo si distingue per essere molto controllato.

Come molti altri vini sardi, sono presenti varietà di liquoroso (dolce naturale) e dolce naturale (naturalmente dolce, come il vin doux naturel) di Malvasia di Bosa. Il primo, se dolce o secco, ha un minimo richiesto alcol alcolizzato al 17,5%, mentre quest’ultimo deve raggiungere almeno il 15%.