Azienda Vitivinicola Zarelli Vini

La Zarelli Vini s.r.l. nasce grazie all’entusiasmo e alla determinazione del Sig. Raimondo Zarelli e del padre Francesco, che nel 1982 acquisiscono un terreno incolto di circa 10.000 mq. in località Licoro, in agro di Magomadas, e lo impiantano a Malvasia. Nel 1992 viene messo a coltura un nuovo terreno in località Binza Manna, di circa 7.000 mq. in agro di Tresnuraghes, e un altro vigneto in località Pianu di 1.500 mq., in territorio di Magomadas. Nel 1995 il Sig. Zarelli e la moglie, Sig.ra Filomena decidono di valorizzare il loro prodotto attraverso la spumantizzazione e l’imbottigliamento delle uve Malvasia. Considerato il successo e le crescenti richieste del “Malvasia Spumante”, l’anno successivo l’azienda procede all’imbottigliamento e alla commercializzazione anche di una Malvasia giovane e dolce, denominata “Licoro”. Nel 1997 l’azienda si ingrandisce ulteriormente attraverso l’acquisto di un terreno di circa 15.000 mq, situato in località Noetala, e di un altro ancora, di circa 3.000 mq. in località Su Riu, entrambi in territorio di Magomadas.

A partire dai primi anni del 2000, il più grande dei due figli di Sig. Raimondo e Sig.ra Filomena, il giovane ed intraprendente Roberto Zarelli, consapevole ed attento alle nuove esigenze del mercato, guida con passione e determinazione l’azienda di famiglia verso una maggiore diversificazione dei prodotti ed un conseguente più ampio e completo ventaglio di proposte enologiche. Quindi non più e soltanto il fresco spumante e la pregiata Malvasia secca: nel tempo, infatti, nascono anche uno straordinario vino ottenuto da uve stramature, dopo un appassimento sui graticci per circa 30 gg, la secca e invecchiata versione di questo straordinario vitigno, ma anche grappe, distillati e prodotti a base di cannonau e vermentino, tutti uvaggi prodotti e trasformati con la sapiente esperienza e serietà che contraddistingue la Famiglia Zarelli. La cantina dell’azienda è ubicata nel centro abitato di Magomadas ed è realizzata interamente con materiali e attrezzature in acciaio inox. La vendemmia avviene manualmente e in momenti diversi: la prima raccolta viene effettuata verso il 20 settembre ed è finalizzata alla spumantizzazione delle uve Malvasia; la seconda viene fatta entro il mese successivo ed è finalizzata all’invecchiamento e all’affinamento in botti di castagno e in acciaio. La vinificazione prevede la pigiatura e la spremitura soffice, la pulizia del mosto per decantazione statica e la fermentazione a temperatura controllata (18 – 20°C) con lieviti selezionati. Ancora alcuni travasi, filtrazione, stabilizzazione tartarica e infine l’imbottigliamento sterile a freddo.

L’azienda è iscritta all’Albo D.O.C. dei vigneti dal 1990, attualmente la superficie vitata è di circa 4 ettari e la produzione media si aggira intorno ai 50 quintali di uva per ettaro, di cui la metà destinata all’imbottigliamento degli storici prodotti di punta, il D.O.C. Malvasia Spumante e il “Licoro” D.O.C. Malvasia di Bosa Riserva, che da ultimo si è guadagnato la menzione quale Vino di Eccellenza nella Guida ai Vini dell’Espresso del 2013 per l’annata del 2006. La restante parte delle uve raccolte nelle Tenute Zarelli viene dedicata alla produzione del D.O.C. Malvasia di Bosa Amabile “Contos”, dell’intenso D.O.C. Malvasia di Bosa Passito “Andula”, del sorprendente “Inachis” I.G.T. Planargia, sempre a base di uve malvasia, così come della Grappa di Malvasia, ottenuta dalla distillazione a vapore delle vinacce vergini di Malvasia di Bosa. Una menzione a parte tra i prodotti dell’azienda, infine, merita il caldo ed equilibrato “Sa Costa”, Cannonau di Sardegna D.O.C. rosso rubino ottenuto da uve Cannonau affinate per 12 mesi in acciaio nelle Cantine Zarelli. Su prenotazione si effettuano visite ai vigneti e degustazioni guidate. ,

Per informazioni e prenotazioni: www.zarellivini.it

Ti va di condividere l'articolo? 🙂